Left
  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
Right


Tod’s Touch meets Lola Toscani
Uno sguardo sulla New York di Lola Toscani

Lola Toscani, 1985.
Nata e cresciuta nella Maremma toscana, secondogenita del fotografo Oliviero Toscani e della modella norvegese Kirsti, studia a Lugano, Parigi e Boston, dove nel 2007 si laurea in Scienze della Comunicazione. Dopo un anno a New York nell’ufficio stampa di un grande brand della moda, nel 2008 torna in Italia come direttore di produzione de La Sterpaia, la Bottega dell’Arte della Comunicazione, fondata dal padre. Dal 2012, nella nuova sede di Milano, in società col fratello Rocco, prende in mano la direzione dell’agenzia che offre servizi di comunicazione integrata.

Lola dice: “La rete ha permesso la diffusione delle immagini a una velocità impensabile fino a un decennio fa, permettendoci di condividere anche ciò che fino a poco tempo fa era in mano al “potere” e ai giornali. Tutto quello che stiamo imparando sui movimenti sociali, le ingiustizie e le gioie di altri ci rende globali, eliminando le barriere culturali.

A proposito di pubblicità, ritengo che parte del nostro mestiere sia anche “educare”, non sottovalutando l’intelligenza del nostro pubblico, che, a sua volta, ha il dovere di analizzare le informazioni che riceve. La pubblicità è comunicazione, e come tale deve elevare e ispirare, a volte in modo serio, a volte divertendo. Non credo esista un modo giusto e un modo sbagliato di farla: occorre riuscire a cogliere l’interesse del pubblico.

Dalle immagini si dovrebbe capire la qualità di un prodotto e il fatto che abbiamo la fortuna di avere ancora grandi artigiani e maestri. Credo che il ritorno all'artigianalità stia giovando al Paese, sia economicamente che culturalmente.”

“New York ogni volta mi sorprende. Attraverso il Brooklyn Bridge e arrivo a Dumbo, il quartiere prima malfamato ora punto d’incontro alla moda di artisti e intellettuali. I miei indirizzi preferiti comprendono il Lower East Side, da Schillers per un aperitivo, il Village, per un hamburger al Corner Bistro e NoLita, per ballare al Southside Night Club. In Maremma per la maggior parte del tempo mi godo i miei a casa, dove sto sempre benissimo. Se esco, per cena sempre alla Pineta da Luciano, che ci ha visto crescere, e per bere qualcosa allo Zanzibar”.

FOR MORE TOUCHES... CLICK HERE

Polly Morgan
La divisa dell’artista
Continua
Carolina Bucci
Rinascimento contemporaneo
Continua
Noor Fares
Il mondo attraverso gli occhi
Continua
Caroline Issa
La cultura della moda
Continua
Andrea Brugnoni
Eclettico Metropolitano
Continua
Hugh Van Cutsem
La doppia vita di Hugh van Cutsem
Continua
Sofia Camerana
Dettagli di viaggio
Continua
Matteo Sardagna
Il senso di Sardagna per la terra
Continua
Hedvig Opshaug
Stile Quotidiano: come vestire la giornata
Continua
Orsini Peduzzi
Tod’s Touch meets Antonine Peduzzi e Luisa Orsini
Continua
Lola Toscani
Tod’s Touch meets Lola Toscani
Continua
Nathalie Dompè
Tod’s Touch meets Nathalie Dompè
Continua
Tod's Touch Meets Tala Samman
La fashion editor ci guida per la “sua” Dubai
Continua
Messe a fuoco con Guido Taroni
“Iconico è, essenzialmente, quel raro equilibrio fra il familiare e l’eccezionale.“
Continua
Tod’s Touch meets Peter Cincotti
My music echoes my Italian origins
Continua
Tod’s Touch meets Martha Ward
Uno sguardo nell’armadio di Martha
Continua
Carlotta-The London Art "ISTA"
A day in London with Carlotta Loverini Botta
Continua
Interview Valentine Warner
VALENTINE WARNER IS REVEALING HIS TOUCH
Continua
Tod's Loves New York
New York Exclusively for Tod's Touch
Continua
Milan as seen by Micol
“Se è quello che vedono tutti, non è quello che vedo io”
Continua
Chic muse
La fashion blogger Denni Elias per Tod's Touch
Continua
The Northern Light
Hedvig Opshaug for Tod's Touch
Continua