STYLE SECRET: Lucia Odescalchi

Jewels rules

La principessa divisa tra il nuovo atelier milanese e quello di casa, o meglio di Palazzo, in Piazza Santi Apostoli a Roma, si sta concentrando ora sui nuovi assemblaggi. Accanto ai gioielli scultura, agli antichi monili di famiglia che rivisita su commissione e alla luminescente, anzi catarifrangente, serie in metacrilato, c’è ora la nuova serie: una miscela di smeraldi e sfoglie di rubini a cui la designer sovrappone cristalli di rocca, dilatando la luce, contraendo i costi.

Le chiediamo consigli di stile, ovvero come decorarsi.

“Mai come in questo momento sono necessarie le pause, interruzioni di ritmo. Anche un accessorio deve avere lo spazio per esprimersi. Altrimenti, invece di dare personalità soffoca l’insieme”.

1 – Proporzioni: assecondare e alleggerire
- Collana lunga sempre su una casacca lunga, mai sulla camicia che finisce 20 centimetri prima.
- Con sciarponi e dolcevita invernali mai orecchini lunghi, ingombrano e fanno disordine.
- Anche con le giacche, orecchini accorciati, a filo.
- In generale, in un periodo in cui nella moda non ci sono diktat precisi perchè vale tutto, per orientarsi deve valere solo lo specchio: segui se stessi più della moda.

2 – Paradossi: giocare ai contrari
- Se si è piccole, meglio i tacchi bassi e i gioielli grandi.
- Se si è alte, i tacchi possono esserlo altrettanto, i monili invece è da vedere.
- Scarpe diverse dalla borsa ma anche a ciò che scorre addosso. L’allure, se pur studiatissima, ha un impatto casuale.

3 – Il pezzo: di personalità
L’oggetto del cuore, che non ha moda, né regole. Diventa importante come una bella giacca: se lo metti, deve esserci.
E’ il pezzo di personalità mancante, lo metti e ti completa. Quale sia il proprio, si scopre solo incontrandolo. Diventa affettivo, per la vita e per lo stile.

4 – Posizionamento: cosa e dove.
Al mare ci si spoglia, quindi largo alla fantasia, con accessori anche vistosi. Collane lunghe, orecchini pure.
In città il monile deve essere più intellettuale. Lo sono bracciali importanti che spuntano da maniche a ¾.
In campagna l’anello preferito è un passe partout. Un sigillo della personalità: anche preziosissimo, con un paio di jeans è svincolato da come si è vestiti.

Back to top